LA PRODUZIONE

In che maniera la birra diventa birra?

Per il magnifico lavoro che un semplice organismo unicellulare riesce a compiere. La Natura lo ha, per così dire, programmato in questo modo: stiamo parlando del lievito. Nasce tutto dalla capacità di questo fungo di mangiare zuccheri semplici (come glucosio e maltosio) emettendo come scarto alcool ed anidride carbonica. Quindi noi, cibandoli, siamo il mezzo attraverso il quale questi "animaletti” producono la tanto desiderata fermentazione. Si parte da una fonte importante di amido (che è lo zucchero più complesso in natura): i cereali.

L’orzo è il cereale d’elezione per produrre birra ma si usano con buoni risultati anche altri semi come il grano, il mais, l’avena, il sorgo, il riso, la segale. Ognuno di questi ha le proprie caratteristiche peculiari che lo rendono appetibile per vari motivi, da quelli economici a quelli di gusto e particolarità per la formulazione di specifiche birre.

L’amido è insolubile e non fermentabile quindi bisogna creare i presupposti affinché diventi, in primis, solubile in acqua.

Questo lavoro lo fanno le malterie che ci vendono malti già modificati rendendoci possibile la infusione che ci permetterà di raggiungere il secondo obiettivo: avere delle catene di zuccheri così piccole (una o due molecole) da poter essere metabolizzate dal lievito.

In questa fase si crea la base per come sarà poi la birra finita; potremo stabilire un presunto grado alcolico, il corpo, la dolcezza, ed altre caratteristiche intrinseche al prodotto. Una volta arrivati a questo punto, durante la bollitura del mosto decideremo quanto la nostra birra dovrà essere amara e che aroma dovrà avere con l’aggiunta dei luppoli, che verranno scaricati alla fine del processo e diventeranno un ottimo fertilizzante naturale (così come il malto esausto è un eccellente mangime per bovini e suini).

Il mosto raffreddato a temperature specifiche verrà adesso a contatto con il lievito e nel giro di 4/12 giorni diventerà birra che con una successiva maturazione di 20/60 giorni affinerà pienamente tutte le sue potenzialità e potrà finalmente essere bevuta.



  • Digg
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Twitter
  • Delicious
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark
  • Microsoft Live
  • Ok Notizie

APPROFONDIMENTI

CERCA






NEWSLETTER




Search Terms:

Keywords: LA PRODUZIONE
Description: LA PRODUZIONE